• RISPARMIO 4.0

Ti trovi in:  Home  »  Industry 4.0

Acquista un InBody e risparmia fino all’85%

Vuoi dare la possibilità ai tuoi clienti di effettuare un’analisi della loro composizione corporea (BIA), con la migliore tecnologia al mondo nel settore dell’impedenziometria? Sapevi che con la legge di Bilancio 2022 puoi usufruire delle agevolazioni fiscali fino al 31 dicembre 2022? Quindi, quale momento migliore per acquistare un impedenziometro InBody di ultima generazione, sfruttando i vantaggi previsti dal Piano nazionale di Transizione (ex Industria 4.0)?

Come risparmiare il 40% del costo dell’InBody grazie al Piano Nazionale Transizione 4.0?

Il Piano Nazionale Transizione 4.0 (ex Industria 4.0) è un provvedimento varato dal governo per accompagnare le imprese italiane nel processo di innovazione tecnologica fin dal 2016. Sostituisce le precedenti agevolazioni definite nel vecchio piano Industria 4.0. La norma comprende una serie di misure volte a incoraggiare la crescita dell’impresa, permettendo loro di investire in beni strumentali tecnologicamente avanzati per ammodernare le proprie attività, portando in detrazione il 40% del prezzo totale.

Chi può ricevere invece lo sgravio dell’85%?

Per le regioni del Sud Italia, i benefici possono arrivare fino all’85% perchè al 40% del Piano Nazionale Transizione 4.0, potranno sommare fino al 45%* del credito d’imposta dal Bonus Sud, per agevolare gli investimenti nel Mezzogiorno. Anche in questo caso, il bonus sarà fruibile per gli investimenti effettuati sino al 31 dicembre 2022.

Il bonus è fruibile per l’acquisto, anche mediante contratti di locazione finanziaria, di macchinari, impianti e attrezzature impiantate nel territorio.

* I vantaggi cambiano a seconda della regione e della dimensione dell’azienda. Nello specifico, in Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna il credito d’imposta sarà determinato nella misura del 45% per le piccole imprese, 35% per le medie imprese e 25% per le grandi imprese. In Abruzzo e Molise le misure scendono rispettivamente al 30%, 20% e 10%. L’incentivo si determina su valori massimi rispettivi per i limiti dimensionali delle imprese di 3 milioni, di 10 milioni e di 15 milioni.

* Per Abruzzo, Molise e le regioni del Mezzogiorno la percentuale è la somma del 40% (Piano Transizione Nazionale 4.0, ex Industria 4.0) e la forbice di percentuali previste per il Bonus Sud.

Le caratteristiche dell’InBody per accedere ai benefici fiscali

Anche la tecnologia InBody è oggetto delle agevolazioni fiscali previste nella nuova legge di bilancio all’interno del Piano Nazionale Transizione 4.0 (ex Industria 4.0). La tecnologia InBody, in continua evoluzione per adattarsi alle esigenze del mercato ha infatti digitalizzato diverse fasi del processo di analisi corporea, integrando il software Caresgest in grado di gestire anagrafiche e referti dialogando con il sistema Lookin’Body. In questo modo è possibile gestire in modo efficiente la prenotazione degli esami, con un calendario dedicato, e l’inserimento dei dati anagrafici del paziente. I dati del paziente vengono trasferiti direttamente al software Lookin’Body che invia i referti al Caresgest dopo il Test, consentendone l’archiviazione, l’accesso da remoto a professionisti per la refertazione a distanza e l’assistenza tecnica sulla macchina da remoto.

Per le sue caratteristiche, quindi, anche la linea di analizzatori di composizione corporea InBody rientra tra le macchine che possono beneficiare degli incentivi legati all’Industria 4.0.

inbody 970

Come accedere agli sgravi del Piano Nazionale di Transizione 4.0

Le aziende che entro il 30 giugno 2023 avranno investito in beni strumentali materiali, acquistando ad esempio un impedenziometro InBody, a patto però che entro la data del 31 dicembre 2022 l’ordine del bene risulti accettato dal venditore e vi sia stato anche il pagamento di acconti pari al 20% del costo di acquisizione, è riconosciuto un credito d’imposta del 40% (per importi fino a 2.5 milioni di euro).

Come cumulare il 45% di sgravio previsto dal Bonus Sud

Le domande devono essere presentate entro il 31 dicembre 2022, pertanto il bene agevolabile dovrebbe essere consegnato entro tale data. Non è necessario che il bene entri in funzione, l’importante è che l’azienda sia in possesso della fattura di saldo.

Perché acquistare un InBody

Si sta sempre più diffondendo la consapevolezza che l’analisi della composizione corporea possa contribuire a stabilire lo stato di salute del nostro corpo. Questa maggiore consapevolezza sta portando a un incremento della richiesta di analisi BIA. Dotarsi quindi di un valido impedenziometro, come InBody, può certamente contribuire all’aumento del fatturato della vostra azienda.

Se a questo si aggiunge il poter beneficiare di importanti benefici fiscali, non resta che investire quanto prima per offrire un servizio affidabile con la migliore macchina per la BIA attualmente in commercio.

blank

RISPARMIO 4.0

Se vuoi ricevere maggiori informazioni per l’acquisto di un analizzatore di composizione corporea InBody e capire come usufruire delle agevolazioni, richiedici una consulenza gratuita.

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano i termini di servizio di Google Privacy Policy e Termini di servizio.