• FAQ

Ti trovi in:  Home  »  Tecnologia  »  FAQ

Domande e risposte

Gli interrogativi più comuni che le persone ci pongono sul funzionamento e sull’utilizzo degli impedenziometri InBody

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

La misurazione avviene in posizione eretta?

Sì in quanto è la posizione che assumiamo normalmente e che meglio rappresenta la distribuzione dell’acqua corporea. Gli studi di validazione della tecnologia InBody hanno confermato la precisione e accuratezza della misurazione in posizione eretta (vedi elenco studi clinici di validazione). Solo nel caso in cui il soggetto sia costretto a stare sdraiato perché malato, la misurazione può essere effettuata con l’ InBody S10.

Bisogna essere a digiuno per effettuare il test correttamente?

Non mangiare prima del test. Aspettare almeno due ore dopo il pasto. Questo perché la massa del cibo è inclusa nel peso dell’ esaminato e quindi potrebbe generare un aumento della massa grassa.

E’ necessario andare in bagno prima del test?

Andate in bagno prima del test. Gli escrementi non sono inclusi nei componenti della composizione corporea, ma il volume dell’ urina e delle feci è incluso nella misurazione del peso influendo sui risultati del test.

Cosa succede se ho appena finito un allenamento?

Non praticate alcun esercizio fisico prima del test. L’esercizio fisico può causare cambiamenti temporanei nella composizione corporea. Anche un esercizio leggero potrebbe causare piccoli cambiamenti temporanei della composizione corporea.

Posso effettuare l’ InBody test vestito?

Il peso dei vestiti influisce sui risultati dell’ analisi della composizione corporea, è fortemente raccomandato di rimuovere qualsiasi capo di vestiario pesante o accessorio. E’ sempre possibile (con esclusione del modello InBody 120) inserire la tara (peso stimato dell’abbigliamento) che consente di ridurre il peso.

Le calze e i collant devono essere rimossi per il test di InBody?

Il contatto con la pelle nuda è essenziale nell’analisi. Calze o collant potrebbero causare diversi gradi di distorsione dei risultati. Calze e collant devono essere rimossi per ottenere dati accurati.

Cosa succede se si indossano accessori (gioielli, orologio, anelli, ecc) o oggetti metallici mentre si effettua il test di InBody?

Eccetto per il peso, la gioielleria o altri oggetti metallici non influiscono sull’analisi della composizione corporea, visto che il punto di contatto con InBody sono i piedi e le mani.

Chi non può effettuare il test di InBody? No Pacemakers

Individui con apparecchi medici impiantati, come pacemaker, non devono assolutamente usare quest’apparecchiatura.

E’ possibile effettuare il test alle donne incinta?

Si, le donne incinta possono fare il test per valutare lo stato nutrizionale. Tuttavia, a causa dei cambiamenti che avvengono nel corpo e, in modo particolare, nell’acqua corporea, alcuni dei parametri misurati possono non risultare accurati.

Può una persona con impianti metallici nel corpo effettuare il test di InBody?

Individui con impianti metallici potrebbero avere risultati del test meno accurati a causa della conduttività del metallo che potrebbe influire sul risultato.

Ho una mobilità limitata e non posso mantenere la postura corretta per il test di InBody. Come posso essere testato?

È impossibile procedere al test se un individuo non può mantenere contatto con gli elettrodi per le mani o piedi. InBody ha una linea di prodotti che effettuano l’analisi della composizione corporea in posizione sdraiata (Inbody S10).

La corrente elettrica usata è dannosa per il corpo?

Il metodo dell’ impendenza elettrica fisiologica usa correnti a bassa intensità che non sono dannose per il corpo. La sicurezza di InBody è stata testata e provata. I prodotti di InBody sono stati approvati per uso medico dalla CE e nel mondo. Molte istituzioni mediche internazionali utilizzano attivamente InBody.

Quanto spesso dovrei effettuare il test di InBody?

Ogni due o quattro settimane. Testare in modo continuo permette agli individui di tenere traccia e di monitorare i propri progressi nel tempo. Dipende anche dal programma di allenamento o di dieta a cui è sottoposto il soggetto.

InBody è importato
e distribuito in Italia da:
Caresmed S.r.l. – Milano
Tel. 02.40741546

Copyright © 2020 - Caresmed S.r.l. - P.IVA 03616010967 - All Rights Reserved